Sicurezza cyber e approccio strategico contro il cybercrime

In occasione dell’evento “Emergenza cybercrime e nuovi indirizzi dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale: come innalzare i livelli di sicurezza delle proprie organizzazioni”, Yoroi e Corvallis hanno creato uno spazio di approfondimento sulla sicurezza cyber.

Tra i temi affrontati sono emersi concetti come l’emergenza cybercrime, la sovranità digitale, la collective defence e i nuovi indirizzi dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.

I discussant hanno cercato di delineare i contorni delle questioni più dibattute e delle loro conseguenze: con il proliferare di norme e regolamenti, cosa significa per aziende e organizzazioni rendere operativi questi indirizzi?

Approfondisci e leggi uno degli articoli dedicati all’appuntamento su Data Manager Online.

Il rischio cyber in aumento sollecita un approccio strategico alla cybersecurity

In parallelo alla trasformazione digitale, l’esposizione al rischio cyber è aumentata notevolmente.

“Un trend in atto da anni. Che sempre di più coinvolge cittadini, processi amministrativi e di business. Rischio cyber che deve farci comprendere come fare innovazione sicura. Perché la cybersecurity non sia solo difesa, ma anche un abilitatore per fare innovazione in modo sicuro”, ha affermato Marco Di Luzio, Chief Marketing Officer Tinexta Cyber, come riportato nell’articolo di Data Manager Online.

L’evoluzione del cybercrime e la necessità di una risposta efficace

Il cybercrime non è più attuato da singoli hacker, come ha spiegato Marco Castaldo, Consigliere Delegato Yoroi, nel corso dell’evento.

Oggi opera in maniera professionalizzata e strutturata come vere e proprie aziende, facendo leva su azioni di recruiting, ricerca e sviluppo e specializzandosi a seconda dei segmenti, dalla creazione di nuovi malware e servizi pacchettizzati alla vendita di prodotti e servizi servendosi delle tecniche di marketing.

Da qui la necessità di sviluppare una strategia di difesa attiva, mirata e collaborativa, per riuscire a tradurre il concetto di collective defence in azione.

Segui gli aggiornamenti per non perdere il video completo dell’evento, presto disponibile online.