Comastri (Tinexta Cyber) su Sky TG24: cyberwar, sovranità digitale e difesa cyber

Marco Comastri, CEO di Tinexta Cyber, interviene al tavolo di confronto e informazione su SkyTg24 all’interno dell’approfondimento Progress, che presenta l’attualità col filtro dell’innovazione, sotto la conduzione della giornalista Helga Cossu.

Al centro della discussione alcuni temi fondamentali per la cybersecurity, elemento integrante e costitutivo della sicurezza nazionale, sviluppati grazie alla partecipazione e agli interventi di Marco Comastri, Arturo Di Corinto, giornalista esperto di cybersecurity, e Michele Colajanni, docente di Informatica all’Università di Bologna.

L'intervento di Marco Comastri su Sky TG24: lo stato della cyber-war e i settori più esposti al rischio di attacchi

Lo “Special Report: Ukraine – An overview of Russia’s cyberattack activity in Ukraine”, pubblicato da Microsoft, ha presentato un dettagliato quadro sulla guerra ibrida in corso in Ucraina, mostrando come, da prima dell’invasione ad oggi, siano state lanciate 237 cyber-operazioni contro l’Ucraina da parte di almeno 6 differenti gruppi di hacker russi, collegati a servizi segreti e militari.

Queste azioni di spionaggio, sabotaggio e disinformazione hanno cominciato a colpire anche i Paesi occidentali, mirando a settori vulnerabili come quello energetico.

A che punto è l’escalation degli attacchi nel mondo cyber?

“Nel mondo di oggi c’è una trasformazione digitale evidente. Pertanto, la cybersicurezza non è altro che la risposta alla trasformazione che stiamo vivendo tutti i giorni – commenta Marco Comastri.

Tutto questo viene acuito dalla guerra, ma è una trasformazione che ha bisogno di progetti e di attività che devono essere realizzate da parte di tutte le aziende, in particolare con riferimento al mondo energetico, in questo momento particolarmente sotto attacco a causa della guerra. Questo fa sì che ci sia necessità, nel tessuto economico, di aziende che si strutturano e che vengono aiutate da consulenti – come siamo noi nel mondo della cybersicurezza con il polo cyber del gruppo Tinexta – che cercano di dare delle risposte.”

Sky Tg24, Comastri sulla difesa delle infrastrutture critiche e le competenze per la cybersecurity

L’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale è prossima ad annunciare il piano di Strategia per la cybersecurity italiana, ma il primo passo da compiere è a livello di approccio: la digitalizzazione ci ha portati in un nuovo mondo, dove i temi sono multilaterali e interconnessi. Tecnologia, aziende e cultura non possono essere considerati come entità a sé stanti.

Come si passa dalla teoria alla pratica?

Diamo una ricetta abbastanza semplice – dice Marco Comastri – Innanzitutto, la circolare attuativa dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale ha indicato che ci sono delle tecnologie che non si possono utilizzare […], come quelle di matrice russa, che, se adoperate in questo momento, possono portare a rischi ancora più elevati.

La seconda cosa è quella di affrontare il problema da un punto di vista progettuale: se sostituiamo semplicemente un software con un altro e non realizziamo un progetto di inquadramento e strategia generale, questo è un problema. Bisogna, invece, affrontare il tema cercando di dare una risposta olistica, studiando un progetto, creando quei livelli di sicurezza necessari per vivere il mondo digitale.”

Vuoi saperne di più su Corvallis, Yoroi Swascan, tutte le realtà del polo cyber di Tinexta? Contattaci